11 Agosto 2020
percorso: Home

Podologo

Cosa fa il podologo

Dalla superficie plantare si genera un flusso di informazioni che in tempo reale viene integrato a livello cerebrale al fine della miglior strategia posturale. Se in un primo momento il piede deve adattarsi ad uno squilibrio, nel tempo esso stesso potrà essere una perturbazione per il sistema corpo con tutte le problematiche che andranno a riverberarsi sull’arto inferiore, sul bacino, sul rachide e l’occlusione. La valutazione del podologo permette di dare nuove stimolazioni plantari attraverso un plantare funzionale propriocettivo

Realizzazione siti web www.sitoper.it